29.11.09

 

Danubio o pane dell'amicizia

Si chiama "pane dell'amicizia" perché è formato da tante palle, e in
teoria ognuno stacca la sua palla dall'insieme. Poi se le palle sono
più degli amici, uno comincia a staccare la seconda, ecc...

Ingredienti:
- 500 g di farina tipo 0 (quella per il pane)
- 2 uova + un tuorlo
- 150 g di latte
- 100 g di burro a temperatura ambiente (tirato fuori dal frigo un'ora prima)
- 50 g di zucchero
- 1 cubetto di lievito di birra fresco
- 1 cucchiaino di sale
- da 1 a 16 cucchiaini di nutella e/o marmellata

Preparazione:
Scaldare leggermente il latte con il lievito di birra, in modo da
sciogliere il lievito nel latte. La temperatura non deve superare i
40°C: si può controllare con un dito (pulito!).
Far sciogliere anche il burro con latte e lievito.
Montare a parte le 2 uova intere con il sale e lo zucchero e mescolare
al composto latte+lievito+burro.
Versare in una ciotola il tutto e aggiungere un po' per volta la farina.
Impastare bene fino a rendere il composto omogeneo.
Lasciar lievitare per un'ora.

Accendere il forno a 60°C.
Dividere il composto (che intanto è cresciuto) in 16 dischi. Si fa
facilmente dividendo in due per 4 volte.
Versare al centro di ogni disco un cucchiaino di nutella / marmellata,
richiuderlo "ermeticamente" e farne una pallina.
Oppure fare direttamente una pallina senza farcire.
Disporre le palline in una tortiera rotonda, rivestita di carta da forno.
Per esempio una pallina al centro, 5 intorno ad essa e le altre 10 all'esterno.
Spegnere il forno e infornare, magari mettendo nel forno anche una
ciotola piena d'acqua (per umidificare).
Lasciar riposare mezz'ora o più. Se riposa 8 ore va bene lo stesso.

Togliere l'acqua e la tortiera dal forno. Riaccendere il forno, questa
volta a 180°C. Spennellare la superficie del dolce con il tuorlo
d'uovo diluito con un cucchiaino di latte. Spennellare con
delicatezza, altrimenti la superficie diventa grinzosa.

Far cuocere a 180°C per 20-30 minuti.
È buono anche il giorno dopo (se ci arriva, al giorno dopo).

Un sentito grazie al saggio Nodens per la segnalazione.

Labels: , , ,



Comments:
Ciao Türz!
Ti ho incontrato su "l'albero di maggio" e ho scoperto il tuo blog multilingue. Purtroppo con troppi dolci e io sono sovrappeso. Metti qualche nota personale in "About", se vuoi. Tipo: qual'è la tua lingua madre? davvero parli detesko? sei süd-tiroleze o zvissero?
ciao ancora ;-)
 
Tipo: qual'è la tua lingua madre? davvero parli detesko? sei süd-tiroleze o zvissero?

Fai questa domanda perché scrivo bene in tedesco o perché scrivo male in italiano? Se è la seconda, la mia reputazione di traduttore è in pericolo :-)

La mia lingua madre (e anche padre) è l'italiano d'Italia, essendo nato molto più a süd del Süd-Tirol o della Confederazione.

Come seconde lingue ("as a Foreign Language") parlo inglese (più US che UK), tedesco della Germania (perché ci abito) e italiano svizzero (che frequentando il blog di Paolo Attivissimo a volte serve).

Parlicchio anche francese ma non abbastanza da scriverci un post.
 
Il campo "About" è in lentissima fase di elaborazione. Per ora sono troppo impegnato a tradurre e a cucinare :-)
 
Allora, per controllarti meglio, ti metto nella lista degli RSS. Non esagerare con i dolci (105 kg, 30 di troppo) e il tedesco (ahem...), caso mai il français.
 
Se ti può far piacere ho scritto anche una ricetta dietetica.
 
Ciao Turz, spero di fare il Danubio a fine dieta, ma in versione salata (formaggio e dadini di prosciutto cotto o stracchino e salsiccia).
 
Certo, basta non mettere lo zucchero e si può farcire con quegli alimenti pericolosi che hai citato.

Intanto puoi cominciare coi ceci all'aceto.
 
Post a Comment

Links to this post:

Create a Link



<< Turz

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Click here to take the Nerd Test!